Cambio di rotta

Nessun Time

Salve lettori. Non scrivo da un po' e bla bla bla le solite cose. Veniamo subito al punto. Come spesso accade nella vita succedono cose che ne fanno succedere altre ed è un continuo cambiamento, la vita intendo. Oggi, non oggi ma qualche mese fa credo (non conto i giorni, non è importante) la mia vita è cambiata. In meglio in peggio, chi può dirlo.. di sicuro non lo farò pubblicamente (e questo basterà a chi di dovere). 

Ora sto attraversando un periodo di transizione. Sto ritrovando ricordi, vecchie abitudini, nuovi bei momenti ma la mia vita è anche un gran casino. Niente di troppo eccezionale. Però diciamo che sarebbe più bella diversamente. No, ho detto una cazzata. È splendida la vita. Si passano momenti tristi e momenti simpatici, però è questo il punto: passano. Sto cercando di affrontare le cose poco alla volta però dopo aver capito tante altre cose è chiaro che... voi non ci state più capendo una mazza. 

Non è importante che capiate. Che poi mi riferisco a pochi perché penso che qui capitino lettori random. Non ho questo gran seguito. In realtà non mi serve a me basta esternare e ora arrivo a quello che volevo dire inizialmente. 

Esternare. Ne ho bisogno. Per questo ho un blog e un account Twitter. Perché siamo immensamente soli nei momenti di solitudine e non è sempre facile trovare qualcuno che ci dia forza o che ci presti una spalla su cui piangere. Ora però voglio esternare pensieri più profondi e questo spazio non è più adeguato a farlo. Troppo colorato e disorientante. Ho bisogno perfino io di scrivere con serenità lontano dalle distrazioni. Ora come ora esterno su Twitter ma 140 caratteri mi stanno stretti di tanto in tanto. Voglio un posto dove potermi raccontare un po' di più. Che poi sono sicuro che non interessi a nessuno ma a me si. 

Quindi ufficialmente chiudo The New Me che è stata comunque un'era affascinante e piena di post. 220 e rotti per la precisioni. Scritti da cani, alcuni meno. Sto ancora decidendo se eliminare tutto oppure lasciarlo qui, attivo ma spento, un po' come una centrale nucleare disattivata. Che brutta similitudine. Le scorie dei miei pensieri avveleneranno per sempre questa pagina elettronica... va bene la smetto con le battute sul nucleare.

Saluti, è stato bello. Alla prossima avventura che ancora non ha un titolo ne un indirizzo web.

2 commenti:

  1. Guarda, anche la mia vita -in questo 2016- è stata stravolta in più di una occasione; quindi ti capisco.
    Allora... alla prossima avventura, ma facci sapere come e dove!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi informerò non temere e sarò anche più presente. Purtroppo non ho avuto la costanza di comportarmi da blogger come lettore e scrittore quindi rimedierà anche a questo! Grazie del commento. A presto :)

      Elimina

Lascia un commento...