Ci facciamo una partita a carte?

Web Game Time

È la prima volta che uso "web game time" come sottotitolo ad uno dei miei post. Non sono infatti un amante dei web games (quelli sviluppati in flash per intenderci). Mi ricordano quel girone dell'inferno che è Facebook e quindi cerco sempre di evitarli. Oggi però mi sono imbattuto in una vera perla e per giunta fatta con tanta precisione!


















Si tratta di Card Hunter un gioco da tavola, di carte, web. Una definizione tutta sua questa perché è questo: un gioco da tavolo che usa le carte come mezzo d'azione e si gioca unicamente sul browser. Tutto molto fluido e veloce, per giocare basta registrarsi sul Sito Ufficiale e in men che non si dica ci ritroveremo a Cardhuntria (il mondo - davvero vasto - in cui è ambientato il gioco). Il GM (Game Master), Gary, e suo fratello Malvin ci accompagneranno in un tutorial spassoso e chiaramente utile. Spesso queste fasi di gioco sono noiose ma per Card Hunter è tutto l'opposto per fortuna.

Il tutorial ci insegnerà le basi del gioco che è davvero semplice. Ogni azione (movimento, attacco, cura, magia, ecc...) è descritta da una carta. Il nostro party di eroi (massimo tre personaggi) avrà a disposizione un po' di carte (4 o 5 a seconda dei casi) e potrà, di conseguenza, svolgere alcune azioni. Le carte di attacco, per esempio, hanno un'indicazione di danni e gittata per cui sarà necessario usare prima una carta movimento per far entrare il nemico nella propria area d'attacco e colpirlo! Ogni turno è possibile giocare una sola carta per uno solo dei tre personaggi. Il GM invece potrà anche muovere o far attaccare più volte le sue truppe. 


















Proseguire nel gioco significa affrontare delle Avventure, descritte alla maniera dei più classici giochi di ruolo fantasy, e sconfiggere i cattivi di turno. Alla fine delle battaglie si ottiene il loot ovvero la ricompensa. Vi verrà chiesto quindi di aprire uno scrigno che conterrà oggetti di vario tipo: semplici tesori da vendere per guadagnare monete o pezzi d'equipaggiamento. Ecco dunque saltar fuori l'altra particolarità di questo gioco: l'equipaggiamento determina le carte che comporranno il vostro mazzo degli eroi. Scegliere un'arma piuttosto che un'altra varierà la vostra scelta di tecniche d'attacco (o magiche per Mago e Chierico), lo stesso vale per ogni altro pezzo d'equipaggiamento. Alla fine dell'Avventura si ottengono poi gli exp che migliorano i vostri personaggi. La semplicità colpisce anche loro: tre classi (Guerriero, Chierico e Mago), tre razze (Umano, Nano ed Elfo) ed una sola statistica da ricordare (la Salute). Tutto il resto è determinato dalle carte.

Cardhuntria e i suoi punti di interesse!
Il gioco offre due modalità. La modalità campagna per giocatori solitari si presta ad ore e ore di battaglie perché la mappa del mondo è davvero vastissima e non mancano punti di interesse su di essa. Completando il tutorial sbloccherete parecchie nuove avventure e terminando alcune di esse ne sbloccherete altre ancora. Le singole avventure possono essere giocate una volta al giorno e diventeranno disponibili nuovamente dopo 24 ore. 


L'altra modalità è quella Multiplayer. Da un certo punto del gioco in avanti potrete infatti ottenere un party Multiplayer e, non ho ancora provato, giocare con i vostri amici o con giocatori casuali. Ci sono anche classifiche e premi per i più forti che fanno gola a chi di solito vuole mettersi sempre più in mostra!

Anche graficamente il gioco è curatissimo. L'ambiente di gioco è in realtà un tavolo sul quale viene posto il tabellone usato per una determinata avventura e i mostri, così anche gli eroi, sono le pedine. Sembra proprio di giocare, in solitaria, ad un classico gioco di dungeon crawling a base di carte. Io che annego letteralmente in queste cose non posso che amare Card Hunter.
Così è come appare una partita-tipo contro un per-niente-piccolo-drago!



















Detto questo vi consiglio di visitare il sito internet e provare il gioco. È totalmente gratuito e totalmente in inglese (ma immagino che con lo sviluppo questo cambierà, anche perché hanno già annunciato di voler lavorare ad un client desktop e ad App per iOS e Android). Ci sono degli acquisti che lo fanno somigliare ad un pay per win. La valuta principale sono le Fette di Pizza e volendo si può anche diventare membri premium pagando mensilmente una quota (credo sempre in pizza). Tuttavia, osservando, si capisce con con un po' di olio di gomito e qualche partita al giorno, senza strafare, il gioco si presta a dimenticare gli acquisti interni. Ovviamente se siete di quei giocatori che vogliono il meglio subito, iniziate a tirar fuori soldi. Io personalmente lo trovo un buon compromesso finché non si limitano cose importanti ai giocatori non paganti (le piante di PvZ2 per esempio). Qui gli acquisti permettono di ottenere skin per gli eroi diverse o a tema Halloween in questo periodo.

Spero che ci sia un modo per avere una lista amici per poter sfidare altri party di gente che si conosce (lo proporrò alla mia NerdGang sicuramente). Vedremo... per ora: Saluti e buon gioco!


1 commento:

  1. A me ispira!! Se ho tempo do un'occhiata già questa sera!! ;D

    RispondiElimina

Lascia un commento...