Lezioni di Photoshop #2

Photoshop Tutorial Time

È passato un po' di tempo dalla famigerata Prima Lezione in cui spiegavo, a grandi linee, ciò che serve sapere appena si apre Photoshop (d'ora in poi PS). Se avete letto l'articolo precedente comunque saprete che sono messo malissimo con il mio Mac (che ha deciso di auto-distruggere le funzionalità AirPort ahimè) e per questo motivo sono rimasto indietro col lavoro. Nulla di grave comunque perché oggi facciamo qualcosa di utile ed emozionante. Magari emozionante no, però comunque utile.
Avevo già scritto questo articolo in realtà ma l'avevo fatto nel modo sbagliato dimenticandomi del fattore utilità. L'unico modo di imparare PS è usarlo, non leggerne su blog o libri in effetti. Quindi vi spiegherò le funzioni di base (ritaglio, selezione, colore, ecc...) tramite un breve tutorial in cui, però, uso in maniera più o meno utile, la maggior parte degli strumenti. Ho pensato a come i bambini all'asilo imparino a colorare cercando di stare dentro gli spazi e quindi oggi farò lo stesso con voi che leggete. Non che vi consideri bambini ma non mi sembra sbagliato partire da cose semplici, giusto? Spero lo sia.
Una breve premessa prima di cominciare: non voglio creare un disegno con luce ed ombre ma solo spiegarvi come colorare un'immagine e nel frattempo utilizzare altri strumenti, quindi il colore, che daremo al disegno, sarà bidimensionale, senza troppe complicazioni.







Prima di tutto dobbiamo scegliere un'immagine da colorare. Io ho pensato di andare a creare uno sfondo per iPhone con Paper Mario (protagonista dell'omonimo gioco Nintendo) quindi, prima di tutto dovremmo trovare e modificare l'immagine affinché si adatti alle dimensioni del display del dispositivo Apple. Visto e considerato che ora è l'iPhone 5 ad essere il prodotto di linea principale useremo le dimensioni di quello schermo ovvero: 1136 x 640 pixel.

Aprimo PS e apriamo una nuova immagine
In alto nel menù sotto la voce File clicchiamo su Nuovo... oppure utilizziamo la scorciatoia Cmd+N (o Ctrl+N) per aprire una nuova immagine vuota. Vi comparirà la finestra qui sotto in cui dovrete riportare gli stessi dati.


Scrivete 640 nel campo Larghezza, 1136 in quello Altezza, Risoluzione 300 pixel/pollice e cliccate su OK o premete il tasto Invio. A questo punto nell'area di lavoro comparirà un rettangolo bianco delle stesse dimensioni dello sfondo dell'iPhone 5. Bene, ora occorre mettervi l'immagine di Paper Mario.

 Scarica questa immagine (clicca qui) e salvala da qualche parte e preparati a cominciare!

• Prepariamo lo sfondo prima di inserire l'immagine principale

•• Duplichiamo lo sfondo e rinominiamolo (per tenere tutto ordinato)
È buona norma (o meglio, io sono abituato a farlo e spesso aiuta) non lavorare mai sul livello sfondo (lo trovate nel box dei Livelli) per cui andiamo a duplicarlo. Potete farlo in due modi: 1) clicca con il tasto destro sul livello sfondo (quello segnato con un lucchetto) e poi sulla seconda voce del menù a tendina chiamata Duplica livello... 2) trascinate il livello sfondo sull'icona, in basso al box dei livelli, chiamata Crea nuovo livello. Questo procedimento crea un livello esattamente identico al precedente. 
Nota: volendo, avreste anche potuto cliccare subito su Crea nuovo livello... perché non abbiamo nulla nel disegno per ora. Tuttavia avreste ancora dovuto creare uno sfondo bianco e sarebbe stato un po' più lungo (circa 2 secondi in più).
Ora che abbiamo uno sfondo su cui lavorare, nascondete il livello sfondo cliccando sul piccolo occhio che appare alla sinistra del suo nome. Questo comando serve per nascondere o spegnere i livelli singolarmente (vi capiterà spesso di usarlo). Rinominate poi il livello sfondo copia in Sfondo con sfumatura. Per farlo cliccate due volte sul testo del nome del livello e scrivete tranquillamente il nuovo nome.

•• Diamo un colore sfumato allo sfondo
Come da nome, useremo lo strumento Sfumatura attivabile anche con il tasto G (gradient) e le Guide per creare una sfumatura perfetta. Scegliamo un colora però prima di tutto. Io ho pensato di usare un azzurro simile al cielo dei giochi bidimensionali di Super Mario con il seguente codice: 8ed1f0. Come usare questi numeri e lettere? Semplicissimo. Sappiate che, ogni colore (ma proprio tutti) hanno un codice che li identifica (sei cifre che probabilmente hanno un significato ma che non conosco e non ci interessa sapere in realtà). Per utilizzare un codice dovete cliccare su uno dei due colori in basso nella colonna degli strumenti (nero e bianco di default - resettabili col tasto D). Premete sul nero (in primo piano) e vi comparirà questa finestra.


Si chiama appunto Selettore colore (colore di primo piano). In basso noterete sicuramente un box preceduto da un # (cancelletto) che non è un hashtag di Twitter. Li dentro è situato il codice di ogni colore. Adesso, copiate questo [ 8ed1f0 ] senza le parentesi e incollatelo li dentro, oppure scrivetelo a mano. Automaticamente, il pallino nel riquadro con la sfumatura, si sposterà alla tinta corretta. Date l'OK e tornerete all'area di lavoro.
Selezionate lo strumento Sfumatura (cercandolo o premendo G) ed, in alto, vi comparirà questa barra con varie impostazioni. A noi interessa una sfumatura radiale con il bianco al centro. Per fare ciò dobbiamo far diventare l'azzurro di prima un colore di sfondo e non di primo piano. Potete quindi premere X e invertire i due colori nella paletta in fondo alla colonna oppure andare alla paletta e cliccare sul tastino con due frecce in alto a destra. È lo stesso, ma con X fate prima.
Quando l'azzurro starà sotto al bianco impostate la sfumatura così!




Bene. Adesso andremo ad applicare la sfumatura dal centro dell'immagine verso l'esterno. Potete anche farlo ad occhio ma visto che questa lezione comporta imparare l'uso di tanti strumenti (quanti più possibile) è meglio fare così: dal menù dell'applicazione cliccate su Visualizza e poi in basso su Nuova Guida... Vi comparirà una piccola finestra con poche voci. Impostate così due nuove guide.


Le Guide sono un aiuto eccezionale quando si vuole fare le cose con precisione. Potete impostarle per percentuale ma anche per pixel. In questo modo, come abbiamo fatto noi, abbiamo trovato il centro dell'immagine. Riattivate lo strumento Sfumatura (nel caso non fosse più attivo) col tasto G e cliccate all'incrocio delle due guide. Non rilasciate ma trascinate la linea di sfumatura all'esterno dell'immagine. Provate un paio di volte finché non siete soddisfatti del risultato che dovrebbe essere più o meno questo!


Il bordo nero di tutte le immagini è causato dal fatto che la mia area di lavoro è grigio scuro. Ora lo sfondo è pronto per ospitare l'immagine di Paper Mario. Salvatelo sul desktop nel formato principale di PS ovvero il .PSD. e poi andate ad aprire in PS l'immagine di Paper Mario scaricata prima.


Prepariamo Paper Mario per lo Sfondo

•• Sblocchiamo il livello sfondo e aggiungiamo un nuovo livello trasparente
Questo passaggio è veloce e molto semplice ma nasconde in se un insegnamento utilissimo. Infatti quando si creano composizioni di immagini su sfondi nuovi è sempre bene usare soggetti separati dal loro sfondo originale per permettergli di adattarsi al meglio a quello nuovo. In pratica dobbiamo cancellare lo sfondo precedente. Qui è molto semplice perché il nostro amato idraulico salterino è circondato dal bianco e la sua immagine ha un marcatissimo bordo nero. È in questi casi (sfondo monocromatico o semplice e bordi ben definiti) che è praticamente ovvio l'uso della Bacchetta Magica. Si tratta di uno strumento di selezione davvero utile in molti casi perché seleziona intelligentemente una sola porzione di immagine delimitata da bordi. Per attivarla premete il tasto W (wand) o cercatela e cliccateci su. Prima però dobbiamo liberare dal blocco il livello sfondo dell'immagine. Per farlo cliccate due volte sull'unico livello presente (quello con l'immagine di Mario) e premete OK nella nuova finestra che compare (prenderò così il nome di Livello 0). 
Create poi un nuovo livello con il piccolo tasto in basso nel box dei livelli e lasciatelo così com'é. Questo però, probabilmente, comparirà al di sopra del livello precedente. Afferratelo (click e trascinamento) e spostatelo sotto Mario.


• Eliminiamo lo sfondo di Mario
Ora che ci sono due livelli come nell'immagine possiamo andare a cancellare lo sfondo di Mario e rendere trasparente tutto ciò che gli sta attorno. Per fare ciò, come detto prima, clicchiamo su W per attivare la Bacchetta Magica e andiamo a selezionare il bianco intorno all'idraulico. Noterete che un alone contornato da una linea tratteggiata in movimento si verrà a creare e si adatterà alla forma di Paper Mario. Se non vi si dovesse selezionare nulla oppure la selezione passasse anche su Mario probabilmente è perché avete selezionato il Livello 1 (quello trasparente). Per selezionare un livello (in questo caso quello di Mario) cliccate semplicemente su di esso. Quando la selezione sarà completa premete il tasto BackSpace (o cancella) e al posto dello sfondo bianco dovrebbero visualizzarsi tanti quadratini (bianchi e grigi a griglia).


Bene. Adesso Mario non ha più lo sfondo. Possiamo quindi inserirlo nel nostro sfondo per iPhone e poi colorarlo oppure prima colorarlo e poi inserirlo. Noi faremo la seconda operazione perché risulta più comodo e così non veniamo distratti dallo sfondo azzurrino tanto bello creato prima.

Coloriamo Paper Mario

•• Scegliamo i colori e campioniamoli
Cosa significa campioniamoli? Spesso vi capiterà di dover usare gli stessi colori più volte però la paletta consente di tenerne al massimo due (uno di primo piano e uno di sfondo) quando lavorate. Per ovviare a questo problema ci viene in aiuto il pannello dei Campioni situato nella colonna di destra oppure attivabile tramite il menù Finestra e poi Campioni. Andiamo quindi a preparare la nostra paletta di colori. Ci serviranno pochi colori ma è bene conservarli tutti.
Nota: Potete creare dei Campioni di Colore personalizzati agendo sul box dei campioni tuttavia per questo momento non è utile perché i colori sono pochi e si possono aggiungere ai Campioni di base. Ad ogni modo prima o poi vi spiegherò come fare.

La mia lista dei Campioni è probabilmente
più corta della vostra di Default perché
ne ho creata una personalizzata apposta
per questo Tutorial.
Cliccate sulla paletta dei colori in basso alla colonna di sinistra e vi si aprirà la schermata di cui poco fa con la possibilità di inserire i codici dei colori. Ecco quelli che vi servono: 2050f8 (blu per la salopette), f03512 (rosso per la camicia e la bocca), 9b5f2d (marrone per le scarpe), f0e0c7 (beige per le suole), 402011 (marrone scuro per baffi e basette), ffd090 (color carne per la pelle) e fde24d (per i bottoni dorati della salopette). Ogniqualvolta che selezionate uno di questi colori cliccate, prima di digitare il successivo, sul tasto Aggiungi ai Campioni. Inserite un nome, se volete, e questo si aggiungerà alla paletta dei Campioni a destra (immagine qui vicino). Fatto questo, ogni volta che dovrete usare uno di questi colori vi basterà cliccarci sopra.

•• Coloriamo Mario (colore di base)
Ora che i colori sono sulla tavolozza virtuale possiamo iniziare a colorare Paper Mario. Per farlo andremo a selezionare con la Bacchetta Magica (W) le varie sezioni del personaggio e poi le riempiremo di colore. I comandi della selezione e il suo funzionamento già li sapete mentre per riempire rapidamente, del colore selezionato, un'area evidenziata vi basterà cliccare: Opzione + Backspace (oppure Alt + Backspace) per riempire col colore di primo piano, mentre cliccando: Cmd + Backspace (o Ctrl + Backspace) per riempire col colore di sfondo.
In ultimo, prima di iniziare a colorare, create un livello nuovo dopo aver selezionato l'oggetto da riempire. In pratica creeremo dei livelli per ogni diverso colore. Per esempio: premete W per attivare lo strumento e selezionate con un clic uno dei bottoni della salopette. A questo punto fate un nuovo livello  e riempite di colore. I colore non attaccherà l'immagine di sfondo lasciandola come l'originale. Quindi nel caso qualcosa andasse storto avrete sempre l'immagine di base pulita.
A lavoro concluso dovreste essere a questo punto. Io ho anche fatto un gruppo di livelli tramite il comando in basso a forma di Cartella. Selezionate tutti i livelli e trascinateli nella cartella per creare un Gruppo.


•• La "M" di Mario!
Potete ben vedere che ho evitato, deliberatamente la M del noto idraulico. È parecchio sbiadita e senza contorni, dobbiamo farglieli! Usate lo Zoom di PS o semplicemente la rotellina del mouse per inquadrare bene la lettera dopodiché attiviamo lo strumento Lazo Poligonale. Si tratta anche questa volta di uno strumento di selezione molto preciso che ci consente di tracciare un contorno poligonale che, una volta richiuso (allacciandolo al primo capo o premendo Invio), da vita ad una selezione personalizzata. Il Lazo si attiva con L ma per selezionare quello poligonale dovrete andare a cliccare col tasto destro sul comando Lazo e successivamente su Lazo Poligonale dal menù a tendina. Ogni comando nella colonna di sinistra ho più funzioni, le svelerete col tasto destro del mouse.
Selezionate e riempite con lo stesso rosso della camicia e del cappello!


Non vi ho detto ancora il comando per deselezionare anche se forse ormai avrete capito come fare. Comunque o cliccate col tasto destro all'interno della selezione per far comparire le opzioni nel menù a tendina oppure con la combinazione di tasti: Cmd + D (o Ctrl + D).

•• Puliamo la "M"
Notate sicurmanete (se siete un po' pignoli come me) che la "M" di Mario presenta ancora il bordino nero appena accennato. Beh, è fastidioso: eliminiamolo! Per farlo basterà: 1) spegnere il livello con la M colorata di rosso; 2) selezionare il livello di base con l'immagine di Mario e premete il tasto B (brush) che attiverà il pennello. Resettate i colori della paletta con D e premete X per invertire il nero col bianco. Ora con il mouse andate a ripassare i contorni della "M" stando attenti a non passare sul resto dell'immagine. Io ho impostato la punta del pennello a 9 px (pixel), per farlo ho premuto sull'immagine col tasto destro mentre avevo attivo il pennello ed ho modificato le varie opzioni. Assicuratevi anche di avere un pennello tondo definito e non sfumato. Inoltre non preoccupatevi se non ci sarà più perché, una volta riacceso il livello creato da noi, la M ricomparirà!


Salviamo il .PSD di questa dopodiché uniamo i livelli per spostarla sullo sfondo di prima
Abbiamo praticamente finito! Salviamo l'immagine per conservarla così com'é. Il formato .PSD è d'obbligo per mantenere i vari livelli e le altre cose che abbiamo modificato. Tuttavia per spostare il disegno sullo sfondo dovremo avere un livello unico. Niente di più facile. Possiamo fare in vari modi ma il più semplice è quello di selezionare livello per livello (se avete fatto come me il gruppo vi basterà selezionare quello, il livello base e quello con la "M") e poi premere Cmd + E (o Ctrl + E) oppure premere col tasto destro e selezionare la voce Unisci livelli. Ricordatevi di non salvare per il momento e di tralasciare il livello 1 (quello trasparente) che, se unito, tornerà bianco pieno.

• Spostiamo il livello unico sullo sfondo creato prima
Se l'avete chiuso riaprite il documento con lo sfondo sfumato creato all'inizio senza chiudere Super Mario. Come in molti programmi PS divide i lavori per Tab in alto. Potete passare da un Tab all'altro con un click. Andate nell'area di lavoro con Mario e premete Cmd + A (o Ctrl + A) che corrisponde al Seleziona tutto. I comandi del Copia & Incolla non credo di doverveli dire giusto? Mi raccomando però, quando selezionate tutto assicuratevi di essere sul livello unificato e non sulla trasparenza di sfondo, ok?
Copiate il tutto e aprite il tab con lo sfondo: Cmd + V (o Ctrl + V) per incollare.

Ridimensioniamo Mario
Incollando Mario sullo sfondo vi ritroverete con un Mario davvero super e troppo grande (avrà mica mangiato un fungo?) quindi dovete, se vi va, ridimensionarlo. Cmd + T (o Ctrl + T) attiva il ridimensionamento e vi basterà tirare i vari quadratini per capire subito come fare a ridimensionare. Attenzione: tenete premuto il tasto Shift (maiuscole) per evitare che i bordi si deformino (in pratica con quest'aggiunta di tasti, scalerete l'immagine).


Quando sarete soddisfatti della dimensione premete Invio e l'immagine si stabilizzerà. Potete inoltre usare le guide attivate in precedenza per piazzarla al centro dello sfondo! Abbiamo quasi finito! L'ultimo tocco e via!

• Aggiungiamo un bordo e salviamo il file per metterlo su iPhone 5
Personalmente trovo che un bordino bianco attorno a Mario lo renda definitivamente quella figurina che dovrebbe essere visto il gioco da cui è tratto (Paper Mario = Mario di carta = Mario così magro che di fianco sparisce). Selezioniamo quindi il livello di Mario e poi clicchiamo due volte sul suo spazio (non sul testo). Si aprirà una grossa finestra con un sacco di opzioni ma a noi ne interessa una solamente ovvero Bagliore Esterno.


Dalle posizioni di defaul dovrete aumentare (in ordine): Opacità a 100%, cambiare il colore del quadratino in bianco pieno (#ffffff), Estensione a 100%, Dimensione a 6 px e attivare l'Anti-Alias. Premendo OK accetterete le modifche e potrete osservare il lavoro concluso! Salvate con nome e scegliete il formato PNG con compressione minima/lenta e interlacciamento attivo.

Ecco fatto! Ora potete farne anche di diversi con personaggi di Paper Mario diversi o, lo ripeto solo una volta ancora, immagini diverse!


Il risultato finale secondo me è molto bello e rende abbastanza bene su iPhone 5. Va bene anche su iPhone 3GS, 4 e 4S anche se risulterà un po' più piccolo (va ridimensionata al momento dell'applicazione!).
- - -

Con questa semplice Lezione spero di avervi insegnato qualcosa degli strumenti di base. Per lo meno ora ne conoscete alcuni e sapete attivarli. La vostra curiosità ora deve spingervi a provarne altri. Fate piccoli esperimenti come questo (creare sfondi per iPhone o per computer, colorare disegni, ecc...) e vedrete che poco alla volta i nomi degli strumenti e i comandi rapidi da tastiera vi entreranno in testa senza che nemmeno ve ne accorgiate!

Spero di essere stato abbastanza bravo a spiegarvi queste cose e nel caso aveste dubbi sono sempre disponibile a trattarne qui sotto nei commenti. Inoltre non buttate questa immagine ne tantomeno i vari .PSD perché potremo tornarci uno di questi giorni!

Saluti!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento...